News

Lineapelle94: andamento, tendenze, prospettive

Il fil rouge della 94esima edizione di Lineapelle è racchiuso in una parola: innovazione. I 3 giorni di fiera (20 – 22 febbraio 2018, FieraMilano Rho) sono stati un susseguirsi di eventi e workshop che hanno trasformato questo appuntamento in un vero e proprio laboratorio di idee e progetti originali e creativi. Prodotti del futuro, nuove tecnologie, modelli di business innovativi, analisi e riflessioni sulla chimica conciaria, sugli aspetti di rischio e sulle opportunità legate alle differenti tipologie di processo e molti altri temi sono stati affrontati nei diversi appuntamenti del calendario fieristico.

 

I numeri della fiera

L’ultima edizione della fiera più importante del mondo del settore Concia ha accolto 1.254 espositori provenienti da 45 Paesi, con un incremento del +5% rispetto all’anno precedente (febbraio 2017). Cresce, inoltre, la presenza delle aziende italiane (+4%) ed estere (+6%).

Lineapelle94 si inserisce in una fase congiunturale positiva. I settori della pelletteria e dell’automotive presentano dei trend di crescita, ma rimangono aperte alcune zone d’ombra. Il mercato delle calzature vive ancora un momento di crescita lenta, gli Stati Uniti stanno vivendo un periodo di rallentamento e la Cina, che sta trasformando il proprio settore manifatturiero, è concentrata sul proprio mercato interno. Lineapelle94 diventa, quindi, l’occasione idele per definire i confini e per condividere le prospettive di una stagione delicata, che deve essere interpretata e vissuta dalle aziende che lavorano nel settore Moda in modo strategico, flessibile e creativo.

 

Tendenze Moda

Lineapelle94 ci presenta una stagione Primavera Esate 2019 all’insegna delle emozioni tattili, risultato di un percorso di ricerca su materiali, colori e supertfici. Le lavorazioni sono stratificate per creare effetti sorprendenti e raffinati, ma la vera novità sta nell’processo di eliminazione del superfluo. Si riscopre il piacere di un prodotto basic, performante e flessibile, che si incontra con natura e tecnologia, perfetto sia per i prodotti più fashion che per i prodotti sportivi.

Il risultato è un mix di effetti opalini, di lucentezze liquide, di stratificazioni leggere e di lievi sfumature. I colori più vivaci si alternano a gradazioni più neutre, che raccontano storie senza confini culturali e geografici. Colori come lo indian yellow, lo swedish blue, il tibetan orange e il french grey, fino al testa di moro ci introducono in un universo cromatico all’insegna dell’armonia, della contaminazione di luoghi e di altissima ricercatezza.

 

Per le aziende del Fashion e per noi di Conceria Tris, che da sempre partecipiamo a quest’appuntamento per metterci alla prova e per “portare a casa” spunti, idee e progetti nuovi, quest’ondata d’innovazione rappresenta una vera e propria sfida. Il mercato, le tendenze moda e la congiuntura economica degli ultimi mesi ci spingono a lavorare con una maggior flessibilità e attenzione al prodotto finito. In un mondo con confini sempre meno definiti, il nostro desiderio è quello di far vivere il Made in Italy di una prospettiva nuova, fatta di qualità, tecnologia, rispetto per il mondo e i suoi abitanti. In un contesto senza confini ben definiti, deve essere l’artigianalità a fare la differenza. Un prodotto essenziale, capace di far percepire all’occhio e al tatto del consumatore finale tutta la passione che i mastri artigiani infondono fin dalle primissime lavorazioni della pelle. Il nostro compito sta nel trasmetterlo, attraverso le nostre pelli, in tutto il mondo.

 

video conceria tris video conceria tris video conceria trisvideo conceria tris video conceria tris

Alcuni fotogrammi della puntata “Made In Italy, eccellenze e rilocalizzazione” di “OFFICINA ITALIA” sulla Conceria Tris, andato in onda su RAI3 in occasione di Lineapelle94: clicca qui per guardare il video

Fonte: Lineapelle

<<